ADAS Saluzzo FIDAS -Associazione Donatori Autonomi del Sangue di Saluzzo e le sue Valli

Chi dona il sangue dona la vita

“occorre essere testimoni credibili”

CIAO  a tutti questo è un sunto del congresso a cui come A D A S  abbiamo partecipato a Napoli

Le notizie non sono cosi positive, in tutta la Nazione un calo di donazioni del 10 % e in alcune regioni anche di più. Ora, si faranno analisi per valutare le cause e trovare soluzioni per sensibilizzare nuovamente tutte le persone  per questo importante gesto , TUTTI ,quindi siamo invitati ad essere testimoni credibili ,donando il nostro sangue assolutamente salva vita ..

Conclusa la 37ma Giornata del donatore FIDAS

29 aprile 2018

Con la 37ma Giornata del donatore FIDAS, si è concluso l’appuntamento dei donatori di sangue a Napoli. Dopo la due giorni di Congresso nazionale che ha visto i delegati delle associazioni federate a confronto sui temi del volontariato, questa mattina migliaia di donatori provenienti da tutta Italia si sono dati appuntamento sotto il sole di Napoli per ricordare il valore del dono.

“Napoli, terra di sangue, è anche terra di speranza; sangue e speranza sono, per fede e tradizione, le due colonne che formano la sua identità più profonda e caratterizzano la sua storia millenaria – ha ricordato l’Arcivescovo di Napoli Cardinale Crescenzio Sepe che ha sottolineato come il sangue donato sia strumento di solidarietà, e fonte di vita, concludendo la Messa in Piazza del Plebiscito con l’augurio ai presenti “che la Maronna v’accompagni”.

Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha salutato i donatori ricordando la vocazione alla solidarietà e alla generosità della gente di Napoli e “l’esempio del volontariato, come l’amore è contagioso”.

Il presidente nazionale Aldo Ozino Caligaris, salutando i convenuti, ha voluto ringraziare ancora una volta il presidente della FIDAS Atan Ciro Caserta, il presidente regionale FIDAS Campania Gennaro Carotenuto e tutti i volontari che hanno organizzato queste giornate congressuali con grande impegno e altrettanta passione.

E proprio sul ruolo delle associazioni interviene Aldo Ozino Caligaris, da quindici anni presidente nazionale FIDAS, non lasciando spazio ad interpretazioni: “Il 2018 segna una tappa importante in quanto ricorrono 40 anni dall’istituzione del Sistema Sanitario Nazionale avvenuta con l’approvazione della Legge 833, grazie alla quale è stata riconosciuta alle Associazioni di volontariato la funzione di concorrere al conseguimento dei fini istituzionali del S.S.N. Tuttavia questo compito esige grande responsabilità da parte dei volontari. Purtroppo non sono mancati nell’ultimo anno diversi attacchi mediatici relativi alla gratuità, alla legalità e alla competenza del volontariato del dono del sangue con ripercussioni addirittura sulla tenuta dell’autosufficienza trasfusionale nazionale. E le deboli giustificazioni e le inconsistenti strategie associative di replica non hanno certo recuperato a livello di opinione pubblica la credibilità così duramente intaccata. Per questo è fondamentale presentarsi come testimoni autentici e trasparenti del valore del dono”.DSC_0048 DSC_0063 DSC_0081

btrhdr

btrhdr

btr

btr

DSC_0111 DSC_0081 DSC_0102

btrhdr

btrhdr

DSC_0082

btr

btr

btr

btr

DSC_0051 DSC_0048 DSC_0092

Categories: ADAS-SALUZZO